testata ADUC
Controllo da parte polizia stradale a seguito incidente
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
29 aprile 2021 0:00
 
Buongiorno,sono stato coinvolto in un tamponamento in autostrada, sono stato portato in ospedale per accertamenti medici radiografia e visita ortopedica, tuttavia nonostante non fosse stato annunciato poco prima delle dimissioni è giunta comunicazione agli infermieri della necessità di effettuare un drug test mediante prelievi del sangue e delle urine. Due giorni prima ho fumato cannabis,pertanto il test che come espresso in molti articoli visualizzabili in rete potrebbe risultare positivo,in quanto le tracce persistono per molti giorni. È possibile che sia denunciato per l'articolo 187 anche se guidavo in stato di lucidità e fuori da effetti da cannabis?
Ho letto in rete pareri diversi che portano a diverse strade. Molti sostengono che deve essere accertato sul posto lo stato di non lucidità. In ogni caso verrò sottoposto a processo? Grazie.
Giuseppe, dalla provincia di TO

Risposta:
tutto dipende dai risultati degli esami a cui è stato sottoposto. Detto questo, anche se lei risultasse positivo alla cannabis, l'accusa dovrà dimostrare che lei era effettivamente sotto l'influenza al momento del sinistro. Non sappiamo ovviamente cosa deciderà l'autorità giudiziaria. Ma qualora le fosse contestata la positività alla cannabis, il nostro consiglio è di rivolgersi immediatamente ad un legale esperto della materia. Sarà infatti necessario verificare (magari anche tramite una perizia) se i valori nel sangue sono o meno indicativi di guida in stato di alterazione o meno al momento del sinistro.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori