testata ADUC
Cancellazione dati dopo ammonizione del Prefetto
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
10 febbraio 2012 0:00
 
Gentile Avvocato,
dopo aver ricevuto l'ammonizione del Prefetto in relazione all'uso personale di droghe leggere è possibile chiedere la cancellazione dei dati dall'apposita banca dati presso il Ministero? Inoltre l'ammonizione crea problemi per la partecipazione ai concorsi pubblici?
Grazie in anticipo!
Tom, da Taranto (TA)

Risposta:
come più volte precisato anche dalla giurisprudenza di legittimità, i dati acquisiti dal centro di elaborazione previsto dall'art. 8 della legge 1 aprile 1981 n. 121 (nuovo ordinamento dell'Amministrazione della pubblica sicurezza), sono suscettibili di cancellazione, ai sensi dell'art. 10, comma quinto, della legge n. 121 del 1981 detta, solo in quanto erronei o illegittimamente raccolti. E' possibile tuttavia chiederne l'aggiornamento, in caso, ad es. di archiviazione o altro provvedimento favorevole all'interessato, come l'invito a non fare più uso della sostanza. In ogni caso, i provvedimenti adottati ai sensi dell'art. 75 DPR n. 309/90 hanno natura amministrativa e non risultano sui certificati penali. Inoltre, ai sensi del comma 6 dell'art. 75, degli accertamenti e degli atti di cui ai commi da 1 a 5 può essere fatto uso soltanto ai fini dell'applicazione delle misure e delle sanzioni previste nel presente articolo e nell'articolo 75-bis.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori