testata ADUC
 U.E. - U.E. - Verso l'Agenzia anti-droga dell'Ue
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
12 gennaio 2022 14:23
 
La Commissione europea ha proposto di rafforzare il mandato dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze per trasformarlo nell'Eu Drugs Agency, l'Agenzia anti-droga dell'Unione europea. "Le modifiche proposte garantiranno che l'agenzia possa svolgere un ruolo piu' importante nell'identificazione e nell'affrontare le sfide attuali e future legate alle droghe illecite nell'Ue", si legge in una nota. Nell'ambito di questo mandato rafforzato, l'agenzia sara' in grado di sviluppare valutazioni delle minacce in relazione alle droghe illecite che potrebbero avere un impatto negativo sulla salute pubblica, la sicurezza e la protezione dei cittadini. L'Eu Drugs Agency sara' in grado di emettere allerta nel caso in cui si rendano disponibili sul mercato sostanze particolarmente pericolose. Tra i compiti dell'agenzia ci sara' anche quello di monitorare e affrontare il consumo di poli-sostanze, ovvero l'uso di altre sostanze che creano dipendenza quando e' collegato al consumo di droghe, una pratica diffusa tra i tossicodipendenti e che ha un impatto negativo sulla salute pubblica.
La Commissione mira inoltre a istituire una rete di laboratori forensi e tossicologici, riunendo i vari laboratori nazionali, per favorire lo scambio di informazioni su nuovi sviluppi e tendenze e garantire la formazione di esperti forensi. Bruxelles vuole infine sviluppare campagne di prevenzione e sensibilizzazione a livello europeo. Ora tocca al Parlamento europeo e al Consiglio esaminare e discutere la proposta.
Secondo lo European Drug Report 2021, 83 milioni di adulti nell'Ue (ovvero il 28,9 per cento della popolazione adulta) hanno fatto uso di droghe illecite almeno una volta nella loro vita. Nel 2019 nell'Ue si sono verificati almeno 5.150 decessi per overdose, un numero stabile dal 2012. Allo stesso tempo, i volumi di cocaina ed eroina introdotti nell'Ue sono ai massimi storici e la produzione di droga, in particolare le sostanze sintetiche come anfetamine ed ecstasy, avviene all'interno dell'Ue sia per il consumo interno che per l'esportazione. Il valore minimo del mercato della droga al dettaglio e' stimato attorno ai 30 miliardi di euro l'anno e rimane il piu' grande mercato criminale dell'Ue, oltre che una delle principali fonti di reddito per i gruppi criminali organizzati. (AGI)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS