testata ADUC
 AUSTRALIA - AUSTRALIA - Droghe illegali e football
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
27 marzo 2024 12:54
 
La Federazione di Football australiano ha annunciato nuove misure anti-droga dopo che un parlamentare ha denunciato l'insabbiamento da parte dell'organismo del diffuso consumo di cocaina tra i giocatori. Il deputato indipendente Andrew Wilkie ha detto al parlamento che l'Australian Football League (AFL), uno degli sport più popolari del paese, stava manipolando "di nascosto" i test antidroga sui giocatori. "Le accuse sono credibili, dettagliate e fornite in dichiarazioni firmate che mi sono state fornite ed identificano chiaramente le fonti delle informazioni", ha detto il Wilkie. Ai giocatori è stato chiesto di "mentire sulle loro condizioni" mentre i test venivano nascosti a Sport Integrity Australia e alla Wada, ha rivelato il parlamentare. "Se non ci sono droghe illegali nell'organismo del giocatore, è libero di giocare (...) Se le droghe ci sono, gli viene spesso chiesto di fingere un infortunio", ha aggiunto. Il capo della lega Andrew Dillon ha negato che l'AFL abbia un problema di droga, affermando che il suo uso riguarda solo "una manciata molto piccola di giocatori" ogni anno. "Stiamo rivedendo la nostra politica sulle droghe illecite. La revisione è in corso, ma speriamo che venga aggiornata quest'anno", ha detto ai giornalisti. Il signor Dillon ha ammesso, tuttavia, che i medici a volte allontanavano i giocatori dal campo se sospettavano che avessero assunto farmaci. All'inizio di questa settimana, due giocatrici della squadra femminile dei Sydney Swans sono state sospese dalla AFL dopo essere state sorprese a comprare cocaina nel 2023. (ANSA-AFP)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS