testata ADUC
Psichedelici per la salute mentale. Si può a Vancouver/Canada
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
27 gennaio 2022 17:16
 
I pazienti gravemente malati che hanno esaurito i trattamenti convenzionali per la loro salute mentale ora hanno una nuova opzione legale: gli psichedelici.
Il governo federale ha riabilitato i medici a richiedere l'accesso alla psilocibina e all'MDMA questo mese dopo otto anni di esclusione delle prescrizioni non di mercato attraverso il programma di accesso speciale di Health Canada.
"È un passo nella giusta direzione", afferma il dottor Evan Wood, un clinico-scienziato della B.C. Center for Substance Use e chief medical officer presso Numinus Wellness, un centro di Vancouver che valuta psicoterapie assistite da psichedelici.
La decisione del Governo di annullare le modifiche apportate ai regolamenti sul controllo degli alimenti e dei farmaci e dei narcotici nel 2013 è entrata in vigore il 5 gennaio. Le richieste dei medici per i farmaci vengono ora valutate caso per caso.
Wood afferma che molti dei suoi colleghi nel campo medico della BC stanno cercando l'accesso a questi farmaci per conto di pazienti che soffrono di malattie resistenti al trattamento presentando una domanda a Health Canada.
In precedenza, i pazienti accedevano alla psicoterapia assistita da psilocibina attraverso studi clinici o esenzioni alla Legge sulle droghe e sulle sostanze controllate. Tuttavia, per ottenere un'esenzione, concessa dal ministro della salute canadese, possono volerci mesi.
Le richieste di accesso speciale avranno un tasso di risposta più rapido - questione di giorni - e non esiste una lista d'attesa, sebbene il farmaco debba essere distribuito in ambito clinico.
TheraPsil, un'organizzazione senza scopo di lucro nel Victoria che sostiene i canadesi bisognosi di psicoterapia assistita da psichedelico, ha finora aiutato 55 pazienti a ottenere esenzioni per prescrizioni di psilocibina o MDMA da agosto 2020.
Dave Phillips, un consulente clinico registrato presso TheraPsil che conduce una terapia psichedelica assistita, è preoccupato che i medici che diventano una porta di accesso ai farmaci possano portare a risultati meno positivi per i pazienti.
"I medici dovrebbero lavorare a fianco dei terapeuti come durante gli studi che hanno visto il successo del trattamento rivoluzionario", ha detto Phillips.
La decisione riconosce un crescente corpo di ricerca che mostra l'efficacia della psicoterapia assistita da psichedelici per il trattamento di un'ampia gamma di condizioni di salute mentale, compreso il disturbo da stress post-traumatico.
Uno studio clinico del 2020 che ha coinvolto 90 adulti con PTSD cronico per una media di 14 anni, inclusi alcuni presso il Center for Disease Control della BC, ha rilevato che il trattamento assistito da MDMA ha ridotto la gravità dell'88% dei sintomi dei partecipanti.
Dei 46 pazienti che hanno subito le tre sessioni di terapia assistita da MDMA con un consulente, il 67% non soddisfaceva più i criteri per il disturbo da stress post-traumatico, secondo lo studio pubblicato su Nature Medicine.

Il trattamento terapeutico consiste in un paziente che stabilisce un'intenzione per ogni sessione prima di ingerire circa cinque grammi di funghi secchi, contenenti 25 milligrammi di psilocibina, in un ambiente confortevole con gli occhi coperti da ombre.
Per i pazienti con diagnosi terminali, Phillips ha detto che chiede loro: "Come vuoi trascorrere il resto del tuo tempo in vita?"
"Quello che stiamo vedendo è che il cervello pensante predefinito dei pazienti si fa da parte per rivelare il loro inconscio", ha detto Phillips. "Le persone sono in grado di risolvere traumi e paure vecchie di decenni e stanno vedendo guadagni duraturi durante il trattamento assistito da psichedelici".
Per la paziente di Abbotsford Laurie Brooks, che sta combattendo una diagnosi di cancro terminale, la risposta le è venuta dopo la sua prima seduta con Phillips dopo una dose legale di psilocibina che ha ottenuto durante una esenzione.
“Per me, i funghi eliminavano l'ansia dal cancro. Ha cambiato la mia prospettiva vedere che la malattia non riguarda tutta la mia vita", ha detto il 53enne.
Spera che le nuove norme consentiranno a più persone di accedere a dosi legali di sostanze psichedeliche attraverso un medico, invece del lungo processo di richiesta di un'esenzione federale dalle leggi sulla droga esistenti.
“Ho dovuto scrivere tutte queste lettere dicendo al governo perché avevo bisogno dei farmaci mentre facevo la chemio. È stato estenuante", ha detto Brooks.
Health Canada ha affermato che "le modifiche normative proposte non segnalano alcun intento verso la depenalizzazione o la legalizzazione dei farmaci soggetti a restrizioni e non sono intese a creare un accesso su larga scala ai farmaci soggetti a restrizioni".
"Il SAP è un programma scientifico che garantisce l'accesso a un farmaco non approvato solo se sono disponibili prove scientifiche a sostegno dell'uso potenzialmente efficace e sicuro dello stesso per il trattamento della patologia medica", ha affermato a luglio.
L'esenzione può anche essere sospesa in qualsiasi momento dal ministro della Salute se ritenuto necessario a tutela della salute o dell'incolumità pubblica.

(Sarah Grochowski su Vancouver Sun del 18/01/2022)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS