testata ADUC
Olanda. Il Governo cerca fornitori di hashish
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rosa a Marca
19 novembre 2001 19:18
 
La notizia che il Governo cerca fornitori di marijuana affidabili in vista della sua prossima legalizzazione per uso terapeutico, e' stata pubblicata sul giornale degli agricoltori olandesi "Oogst". (Parte infatti nel 2002 la legge che consente ai malati di cancro, Aids e sclerosi multipla di usare hashish per lenire il dolore). Pronta e' scattata la reazione dei coltivatori, venti dei quali hanno gia' offerto i loro servizi alle autorita'. Il ministero della Sanita' non si aspettava una risposta cosi' immediata, visto che la cannabis per uso medico sara' sottoposta a controlli molto rigorosi. Ma questo e' un mercato che fa gola a molti perche' offre la possibilita' ai venditori illegali di mettersi finalmente in regola. Proprio per questo, l'organismo incaricato di acquistare e distribuire la cannabis alle farmacie intende selezionare con particolare attenzione i suoi fornitori.
La fondazione olandese che assiste i pazienti bisognosi di hashish segnala che il 60% dei suoi tremila soci soffre di sclerosi multipla, meta' dei quali in una forma invalidante. Alcuni di loro non hanno nessun timore a farsi fotografare in carrozzina con l'apparecchio utilizzato per inalare la droga, ne' a confessare che ne fanno uso da vari anni.
La marijuana non cura la sclerosi multipla, ne' le altre malattie citate, pero' agisce sulla rigidita' e sugli spasmi in modo talmente efficace che i pazienti possono ridurre il consumo dei farmaci tradizionali. Con l'ulteriore vantaggio, non secondario, di farli risparmiare. Risparmia il paziente e risparmia il sistema sanitario. E infatti, alcune assicurazioni malattia, guardando alla vicina depenalizzazione, hanno deciso di rimborsare fin da ora la spesa per la cannabis, farmaco illegale ancora per poco e comunque di fatto non perseguito.
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS