testata ADUC
Legalizzazione cannabis. Ok dal governo tedesco. Ora al Parlamento
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
17 agosto 2023 17:09
 
 Il disegno di legge è stato approvato questo mercoledì dalla Cancelleria federale e poi passerà al vaglio del Parlamento di Berlino. Stabiliti i quantitativi massimi per il possesso di marijuana ad uso personale. 

Il governo tedesco ha approvato questo mercoledì il disegno di legge per legalizzare l'uso della cannabis per uso "ricreativo".
Si tratta del primo passo per una legge che deve poi essere approvata  dal Bundestag, il Parlamento della Germania.  

"La cannabis si consuma se la si rende illegale, e si trova comunque sul mercato nero. Non c'è tutela dei minori e nessuno spacciatore chiede un documento d'identità, mentre si può garantire proprio questo, quando si controlla la distribuzione", ha spiegato il ministro tedesco della Salute, Karl Lauterbach, che di professione fa il medico.

L'obiettivo è (anche) depenalizzare il possesso di quantità limitate di marijuana e di permettere di acquistarla per scopi ricreativi.
Il ministro della Salute,Lauterbach, ha aggiunto: 
"II consumo di cannabis è in forte aumento in Germania. Purtroppo, questo riguarda anche adolescenti e giovani, i giovani adulti.  Di fatto, l'aumento del consumo di cannabis è in atto senza alcuna risposta da parte delle istituzioni. Noi vogliamo limitarne il consumo e renderlo più sicuro, soprattutto per adolescenti e giovani. Tuttavia, voglio chiarirlo una volta per tutte, non vogliamo espanderne il consumo!".

Lauterbach, nella sua ultima proposta, prevede la legalizzazione del possesso fino a 25 grammi di cannabis al giorno (ma un massimo 50 grammi al mese) e la possibilità di coltivare fino a tre piante in casa. 

Chi controllerà?
Lauterbach, intende anche lanciare una campagna per la sensibilizzazione dei giovani sui pericoli che l'uso di cannabis comporta per il cervello, "particolarmente dannoso quando il cervello è ancora in un periodo di sviluppo".

Non mancano, naturalmente, le voci critiche (e molto critiche) contro questa rivoluzionaria apertura, che spalanca le porte ad una futura legalizzazione (senza limiti quantitativi) della cannabis.
Ma ci sono anche i favorevoli: sabato scorso, centinaia di persone che sostengono la legalizzazione della cannabis hanno partecipato alla "Hemp Parade" di Berlino, un evento che si svolge dal 1997.

"Cannabis Club"
La nuova legge consentirebbe a tutti i tedeschi maggiorenni di promuovre e/o aderire ad un "Cannabis Club", senza scopo di lucro.
Ciascun club potrà contare fino a 500 membri e sarà autorizzato a coltivare cannabis per il consumo personale dei membri. 
I costi dei club sarebbero coperti dalle quote di iscrizione, che saranno progressive in base alla quantità di cannabis consumata dagli aderenti.
In Europa, finora solo Malta e Lussemburgo hanno reso legale la cannabis "ricreativa", rispettivamente nel 2021 e nel 2023.
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS