testata ADUC
Elon Musk sostiene che la ketamina può farti uscire da uno 'stato d’animo negativo'. Cosa dice la ricerca?
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
22 marzo 2024 15:40
 
 Il proprietario di X, Elon Musk, ha recentemente descritto l'uso di piccole quantità di ketamina "una volta ogni due settimane" per gestire le "maree chimiche" che causano la sua depressione. Dice che è utile uscire da uno “stato d’animo negativo”.

Ciò ha causato una serie di reazioni nei media, incluso su X (ex Twitter), dal forte sostegno per la scelta del trattamento di Musk, alle accuse di avere un problema di droga.

Ma cos’è esattamente la ketamina? E qual è il suo ruolo nel trattamento della depressione?

Inizialmente venne utilizzato come anestetico
La ketamina è un anestetico dissociativo utilizzato in chirurgia e per alleviare il dolore.

A determinate dosi, le persone sono sveglie ma sono disconnesse dal proprio corpo. Ciò lo rende utile, ad esempio, per i paramedici che possono continuare a parlare con i pazienti feriti mentre il farmaco blocca il dolore, ma senza influenzare la respirazione o il flusso sanguigno della persona.

La ketamina viene utilizzata anche per sedare gli animali nella pratica veterinaria.

La ketamina è una miscela di due molecole, solitamente denominate S-ketamina e R-ketamina.

La S-ketamina, o esketamina, è più potente della R-ketamina ed è stata approvata nel 2019 negli Stati Uniti con il nome del farmaco Spravato per il trattamento della depressione grave e a lungo termine che non ha risposto ad almeno altri due tipi di trattamenti.

Si ritiene che la ketamina modifichi le sostanze chimiche nel cervello che influenzano l’umore. Sebbene non sia noto il modo esatto in cui agisce la ketamina sul cervello, gli scienziati ritengono che cambi la quantità del neurotrasmettitore glutammato e quindi modifichi i sintomi della depressione.

Come è stato sviluppato?
La ketamina è stata sintetizzata per la prima volta dai chimici dell'azienda farmaceutica Parke Davis nel Michigan, negli Stati Uniti, come anestetico. È stato testato su un gruppo di prigionieri nella prigione di Jackson nel Michigan nel 1964 e si è scoperto che agisce rapidamente con pochi effetti collaterali.

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato la ketamina come anestetico generale nel 1970. Ora è nella lista principale dei farmaci essenziali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per i sistemi sanitari di tutto il mondo come farmaco anestetico.

Nel 1994, in seguito alle segnalazioni dei pazienti di un miglioramento dei sintomi della depressione dopo un intervento chirurgico in cui veniva utilizzata la ketamina come anestetico, i ricercatori hanno iniziato a studiare gli effetti di basse dosi di ketamina sulla depressione.

I primi risultati dello studio clinico sono stati pubblicati nel 2000. Nello studio, a sette persone è stata somministrata ketamina per via endovenosa o una soluzione salina per due giorni. Come nei casi di studio precedenti, è stato scoperto che la ketamina riduce rapidamente i sintomi della depressione, spesso entro poche ore, e gli effetti durano fino a sette giorni.

Negli ultimi 20 anni, i ricercatori hanno studiato gli effetti della ketamina sulla depressione resistente al trattamento, sul disturbo bipolare, sul disturbo post-traumatico da stress, sul disturbo ossessivo-compulsivo, sui disturbi alimentari e sulla riduzione dell'uso di sostanze, con risultati generalmente positivi.

Uno studio condotto in una clinica comunitaria che fornisce terapia endovenosa con ketamina per la depressione e l’ansia, ha rilevato che la maggior parte dei pazienti ha riportato un miglioramento dei sintomi della depressione otto settimane dopo l’inizio del trattamento regolare.

Anche se potrebbe sembrare una grande ricerca, non lo è. Una recente revisione di studi randomizzati e controllati condotti fino all’aprile 2023 sugli effetti della ketamina nel trattamento della depressione ha rilevato solo 49 studi che hanno coinvolto un totale di 3.299 pazienti in tutto il mondo. In confronto, solo nel 2021, sono stati condotti 1.489 studi sui farmaci antitumorali.
..............

E il suo uso illegale?
La preoccupazione sull’uso e sull’abuso della ketamina è accresciuta dalle morti altamente pubblicizzate legate alla droga.

La ketamina è stata utilizzata come droga ricreativa dagli anni ’70. Le persone riferiscono che le fa sentire euforiche, come in trance, fluttuanti e sognanti. Tuttavia, le quantità utilizzate a scopo ricreativo sono in genere più elevate di quelle utilizzate per trattare la depressione.

Le informazioni sui decessi dovuti alla ketamina sono limitate. Quelli segnalati sono dovuti a incidenti o alla ketamina combinata con altri farmaci. Non sono stati segnalati decessi in ambito terapeutico.

Ridurre lo stigma
La depressione è la terza causa di disabilità nel mondo e sono necessari trattamenti efficaci.

Chiedere consiglio al medico sul trattamento della depressione è più saggio che seguire il consiglio di Musk su quali farmaci usare.

Tuttavia, la discussione pubblica di Musk sulle sue sfide di salute mentale e sulle esperienze di trattamento ha il potenziale per ridurre lo stigma intorno alla depressione e alla ricerca di aiuto per condizioni di salute mentale.



(Julaine Allan - Associate Professor, Mental Health and Addiction, Rural Health Research Institute, Charles Sturt University -, su The Conversation del 20/03/2024)
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS