testata ADUC
Costa Rica. Il reclutamento dei giovani per trasportare eroina
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Vincenzo Donvito
18 agosto 2002 19:44
 
Il viaggio della opportunita', lo chiamano alcuni. Per piu' di 1 milione di colon (circa 2.700 Usd) e l'avventura di conoscere un nuovo Paese, sono diversi i giovani disposti a trasportare 100 ovuli di eroina e andare verso il nord, dove la droga vale di piu'. Persone generalmente aliene dal narcotraffico che non per fortuiti contatti, ma che alla fine entrano nella lista dei trafficanti di eroina.
La Policia de Control de Drogas (Pcd) ha fatto sapere in un rapporto che, nei primi otto mesi dell'anno, sono stati sequestrati 28 Kg di eroina alle frontiere e all'aeroporto internazionale Juan Santamaria. Fino ad oggi, l'anno record in cui fu sequestrata piu' eroina, era il 1998 con 25 Kg.
Il direttore della Pcd, Allan Solano, spiega che il Costa Rica e' una strada di transito verso gli Usa, Canada ed Europa, dove la purezza dell'eroina prodotta in Colombia attrae sempre piu' consumatori. Cosi' e' stato per un giovane canadese di origine guatemalteca che lo scorso 13 agosto e' stato arrestato in aeroporto, con 1,2 Kg di eroina contenuti in 98 ovuli dentro il suo corpo. E cosi e' successo quest'anno ad altre 16 persone all'aeroporto di Atlanta in Usa, tutte con ovuli di eroina, che nei sequestri di polizia e' seconda solo alla cocaina.
Sempre il direttore Solano: "Gli promettono le meraviglie, con cifre che vanno da 3 a 5 mila Usd, e c'e' sempre un mediatore che guadagna per aver trovato uno di questi giovani, che deve essere prima di tutto ambizioso, mentre l'abilita' di muoversi disinvoltamente in un aeroporto e di non modificare il proprio comportamento di fronte alla polizia, sono fattori che servono a dare valore al compenso da pattuire". I narcotrafficanti preferiscono reclutare giovani, anche se non usano solo questi ma anche persone adulte, in modo che le autorita' non abbiano un target generazionale preciso di riferimento.
Secondo una fonte di polizia giudiziaria, i narcotrafficanti creano condizioni di difficolta' in modo da rendere piu' affascinante la loro offerta. Inoltre si racconta il caso di un ragazzo che aveva affittato un appartamento per due mesi, e chi glielo aveva affittato segnalo' il fatto ad un suo amico sudamericano che era nel giro del narcotraffico, che subito si mise in contatto con il giovane offrendogli di pagare l'affitto per i due mesi e di dargli soldi per altrettanti due mesi, per complessivi 3.200 Usd da ritirare a Madrid.
E' risaputo che i costaricani reclutati dal narcotraffico godano di una buona reputazione davanti alle polizie di tutto il mondo.
Una delle tante storie, per esempio, e' quella di Rodrigo, un giovane di 27 anni che, terminati gli studi, se la passava male con il suo lavoro in un albergo sul mare che risentiva del calo del turismo. Il suo sogno era di trasferirsi per sempre in Canada, e credeva di farlo con i 3.200 Usd che avrebbe guadagnato trasportando eroina, grazie ai quali avrebbe aperto un ristorante. Ma lo scorso 26 luglio la Pcd lo ha pizzicato con gli ovuli dentro lo stomaco e da allora e' in carcere. Rodrigo ricorda che si era sentito molto male, quasi drogato dalle pastiglie che aveva preso per evitare di defecare gli ovuli di droga contenuti nel suo stomaco e che aveva ingerito il giorno prima. Aveva conosciuto solo qualche giorno prima colui che gli aveva commissionato il trasporto degli ovuli: in un bar avevano concluso l'affare e aveva accettato di viaggiare con la droga fino a Toronto. Ma nelle condizioni in cui era, con gli occhi infiammati perche' aveva passato la notte sveglio e per lo sforzo di trattenere gli ovuli nello stomaco, era stato facilmente individuato dalla polizia.
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS