testata ADUC
Cannabis versus cancro: benefici per pazienti oncologici
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
17 giugno 2022 5:53
 
La pianta di cannabis è spesso oggetto di ricerca sul trattamento del cancro, con un bel po' di ricerche che determinano che sembra essere benefica in una certa misura.

Questo è ciò che i ricercatori in Israele sembra che abbiano trovato con uno studio sulla cannabis medica che ha coinvolto pazienti oncologici.

"L'uso della cannabis medica (MC) per il trattamento dei sintomi correlati al cancro è in aumento. Tuttavia, mancano studi a lungo termine per valutare i benefici e la sicurezza del trattamento in questa popolazione. In questo lavoro, abbiamo seguito in modo prospettico e longitudinale l'efficacia e la sicurezza del trattamento MC", hanno affermato i ricercatori.

“I pazienti oncologici hanno riportato sintomi multipli prima e dopo l'inizio del trattamento con MC a uno, tre e 6 mesi di follow-up. Gli oncologi hanno riferito sulle caratteristiche della malattia dei pazienti. I modelli Intention-to-Treat sono stati utilizzati per valutare i cambiamenti nei risultati rispetto al basale. Il trattamento con MC è stato avviato da 324 pazienti e 212, 158 e 126 segnalati ai follow-up", hanno affermato i ricercatori in merito alla metodologia dello studio.

“La maggior parte dei sintomi studiati è migliorata in modo significativo durante il trattamento con MC per la maggior parte dei pazienti (p <0,005). In particolare, a 6 mesi, il carico totale dei sintomi del cancro è diminuito rispetto al basale medio del 18%, da 122 (82-157) al basale a 89 (45-138) all'endpoint (-18,98; IC 95% = da -26,95 a -- 11:00; p < 0,001). Gli effetti avversi segnalati erano comuni ma per lo più non gravi e sono rimasti stabili durante il trattamento", hanno affermato i ricercatori.

"I risultati di questo studio suggeriscono che il trattamento con MC è generalmente sicuro per i pazienti oncologici e può potenzialmente ridurre il carico dei sintomi associati senza gravi effetti avversi correlati alla MC", hanno affermato i ricercatori.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS