testata ADUC
Smart Shop sono leciti?
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
21 dicembre 2015 0:00
 
Buongiorno, innanzitutto complimenti per il sito,è davvero molto interessante.
Dall'inizio degli anni duemila si è parlato molto dei c.d. "Smart Shop", ossia esercizi commerciali che vendono sostanze stupefacenti non catalogate come illecite dalla legge.
Ebbene, siccome vi sono state proteste durante questi anni contro il trend dell'apertura di numerosi di negozi di questo tipo nelle città italiane, sapete se è stato preso nel frattempo qualche provvedimento normativo che ne li abbia vietati?
La mia domanda sorge perché, se cerco su Google parole chiave come "smart shop italia", "smart drugs italia", escono solo risultati aggiornati fino al 2011 e nemmeno un sito di qualche negozio italiano di questo genere. E' come se, dopo un "boom" nel primo decennio del 2000, il fenomeno sia stato arginato in qualche modo. Oppure si tratta di una semplice perdita di interesse da parte del pubblico che ha portato come conseguenza alla morte commerciale di tali negozi?
Andrea, da Milano (MI)

Risposta:
in questi ultimi anni non sono state approvate normative piu' restrittive di quelle gia' in vigore, anche se alcuni blitz di forse dell'ordine, piu' o meno giustificatamente (va visto caso per caso) hanno portato alla chiusura di qualcuno di questi esercizi commerciali. Talvolta alcuni, dopo essere stati chiusi, hanno anche riaperto dopo aver presentato ricorso giudiziale.
Sulla materia, ci sembra che un sito (e relativa rivista) aggiornato e che segue con attenzione la vicenda, sia il seguente: http://www.dolcevitaonline.it/
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori