testata ADUC
Guida sotto effetto di stupefacenti e in stato di ebrezza
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 gennaio 2020 0:00
 
Buongiorno.
Ad un amico gli è stato contestato il reato di guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti (art. 187 c.d.s) oltre alla guida in stato di ebbrezza (art. 186, comma 2, lett.b c.d.s) con l'aggravante di aver causato un incidente stradale e di aver commesso il fatto in ora notturna (comma 2 bis art. 186 c.d.s).
Premesso quanto sopra, è possibile accedere alla misura di messa alla prova oppure non vi sono i requisiti?
In particolare, da quello che leggo, il comma 9 bis pare che non consenta la possibilità di accedere a tale misura dal momento che testualmente così dispone:...fuori dai casi previsti dal comma 2 bis...
Vorrei pertanto sapere se la misura della messa alla prova può essere applicata eventualmente al caso concreto sopra descritto e se il comma 9 bis dell'art. 186 c.d.s lo esclude espressamente.
Grazie in anticipo.
Federico, dalla provincia di SA

Risposta:
l'art. 186 è chiaro. Al comma 9 dice "al di fuori dei casi indicati dal comma 2 bis" ovvero nel caso in cui non ci sia stato incidente stradale, è ammessa la misura del lavoro di pubblica utilità. Tale comma non è applicabile al suo caso poichè c'è stato incidente stradale.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori