testata ADUC
Esami tossicologici post sinistro
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 ottobre 2019 0:00
 
Buongiorno in seguito ad un sinistro non da me causato, sono stato condotto in ospedale e sottoposto agli esami tossicologici di sangue e urine.
Sono un consumatore abituale di hashish e la sera prima dei prelievi avvenuti attorno alle 15 del giorno successivo avevo fumato con degli amici.
Non mi è stato rilasciato alcune verbale dalla polizia quel giorno. Oggi è passato un mese esatto e la polizia stradale mi ha chiamato per sapere i giorni di prognosi in quanto non avevano ricevuto comunicazione dall'ospedale e a detta loro gli serviva il verbale del pronto soccorso per chiudere la pratica. Non hanno fatto cenno al risultato degli esami e io per non destare sospetti eventuali non ho indagato.
Le mie domande sono:
- è normale che impiegano così tanto ad effettuare analisi o a questo punto dovrei già essere stato contattato? se sì da chi mi dovrebbe arrivare la notifica?
- è possibile che sia risultato negativo?
- c'è un tempo limite entro il quale dovrebbero notificarmi la cosa?
- al momento del sinistro ero perfettamente lucido ed in grado di guidare, questo sarebbe poi in qualche modo dimostrabile in caso venga accusato per mantenere la mia patente?
Grazie per l'attenzione e per il servizio
Fabio, dalla provincia di BS

Risposta:
la polizia deve seguire tutta la procedura prevista dagli artt. 186 e 187 del c.d.s. che lei può controllare.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori