testata ADUC
 PERÙ - PERÙ - Sequestrato vicino alla costa sottomarino con 2 tonnellate di droghe
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
9 dicembre 2019 10:42
 
Un semi-sommergibile con quattro persone a bordo e circa 2.000 chili di droga è stato sequestrato sabato 7 dicembre nelle acque giurisdizionali del Perù nell'Oceano Pacifico, così come fa sapere la Marina peruviana in una nota.
Il sommergibile è stato intercettato a 178 miglia nautiche al largo della costa del Perù, vicino a Talara, una città vicino al confine con l'Ecuador.
L'operazione è stata effettuata dalla pattuglia della Marina peruviana Río Piura, che si è poi diretta verso il porto di Paita per portare a terra sia i quattro membri dell'equipaggio detenuti sia tutta la merce trasportata.
La merce confiscata andrà alla Procura provinciale specializzata in crimini di traffico illecito di stupefacenti, che effettuerà le relative indagini.
L'intercettazione è stata effettuata grazie al lavoro dell'intelligence navale svolto in modo permanente, nello specifico l’intercettazione era già avvenuta il venerdì 6 dicembre.
Il sequestro di questa narco-sottomarino in Perù avviene solo due settimane dopo il sequestro di un simile sottomarino per la prima volta in Spagna che trasportava circa 3 mila chili di droga distribuiti in 152 pacchi.
Il Perù è, dopo la Colombia, il secondo maggior produttore mondiale di cocaina con quasi 50 mila colture illecite di foglie di coca, la materia prima con cui viene prodotto questa droga, secondo il rapporto più recente dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro Drug and Crime (UNODC).
La maggior parte della cocaina prodotta in Perù, che può superare le 400 tonnellate all'anno secondo le stime ufficiali, proviene dall'Apurimac, dalla valle dei fiumi Ene e Mantaro (VRAEM), una vasta e aspra area di giungla montuosa tra quattro regioni del Paese che si trova sul versante orientale delle Ande.
Tuttavia, le aree dell'Amazzonia peruviana al confine con Colombia, Brasile e Bolivia hanno anche mostrato una forte espansione dei terreni coltivati con coca.
Le principali rotte di partenza della cocaina dal Perù all'estero sono quelle dei container che vengono spediti nei porti di Callao e Paita e le "narcoavionetas" dalla Bolivia che utilizzano piste di atterraggio clandestine nella giungla per prendere grandi carichi.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori