testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Rapper Clementino incriminato per istigazione allo spinello?
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
4 gennaio 2020 18:39
 
Il rapper Clementino potrebbe finire nei guai per alcune frasi sulla droga pronunciate durante il concerto di Capodanno a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno dove si è esibito davanti a 10 mila persone: gli agenti del commissariato di Polizia vogliono verificare se alcune espressioni “ambigue" potrebbero far pensare a un’istigazione all’uso di sostanze stupefacenti. Sul palco era anche presente un finto spinello gigante e sono state lanciate delle bustine contenenti filtri e cartine.
Durante lo show avrebbe salutato il pubblico dicendo: “Guagliù vi benedico in nome della canna". Il concerto era stato organizzato dal Comune di Nocera e, in attesa di fare chiarezza, il sindaco Manlio Torquato ha congelato il cachet dell'artista almeno fino alla verifica della magistratura.
Clementino, in un'intervista a La Repubblica si è difeso dicendo: “Non ho inneggiato proprio a nulla: c'è una mia canzone che inizia così. E lo spinello di due metri che avrei fumato sul palco era di polistirolo. Era un gioco…"
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori