testata ADUC
 USA - USA - Cannabis legale in Montana. Legge parlamentare dopo il referendum
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
3 maggio 2021 9:42
 
Camera e Senato del Montana hanno approvato una legge per la legalizzazione della marijuana, già approvata dagli elettori, ora la legge è alla firma del governatore repubblicano Greg Gianforte.
La Camera ha approvato martedì la House Bill 701 con un voto di 67 contro 32, dopo aver inizialmente respinto la misura il giorno prima. La legge riduce il limite di coltivazione personale da quattro piante per persona e otto piante per famiglia, come originariamente approvato dagli elettori, a due e quattro piante. I pazienti di cannabis terapeutica possono ancora coltivare fino a quattro piante per paziente.
Il provvedimento stanzia anche sei milioni di dollari al fondo del governatore, che sarà destinato a programmi di abuso di sostanze e dipendenza. Cinque milioni di dollari saranno destinati ai fondi per la conservazione degli habitat. Le vendite al dettaglio saranno tassate al venti per cento e dovrebbero iniziare a gennaio 2022.
La nota fiscale del disegno di legge stima che 13 milioni di dollari di entrate fiscali saranno generate nel 2022 e aumenteranno a 52 milioni di dollari entro il 2025.
Alle elezioni del 2020, quasi il 60% degli elettori del Montana aveva deciso a favore della I-190 e dell'Iniziativa 118, un paio di iniziative referendaria che legalizzano il possesso personale, la produzione commerciale e la vendita al dettaglio di marijuana. Le misure sono entrate in vigore il 1 gennaio 2021.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori