testata ADUC
Narcoguerra. Multa Usa a Radobank per rapporti coi narcos del Messico
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
8 febbraio 2018 12:13
 
 Radobank dovra’ pagare quasi 370 milioni di dollari in Usa perche’ ha operato con soldi legati al narcotraffico messicano, cos’ come fa sapere il Dipartimento della Giustizia. La multa arriva dopo che la filiale californiana della banca olandese si è dichiarata colpevole per aver posto ostacoli alle indagini sul riciclaggio da parte del Tesoro e del suo principale organismo regolatore, la OCC. Secondo le autorita’ Usa, gli impiegati della banca hanno nascosto informazioni agli investigatori per quasi venticinque anni.
La sanzione, di 368,7 milioni di dollari (poco piu’ di 300 milioni di euro) e’ una della maggiori comminate dagli Usa per casi di riciclaggio di denaro con il narcotraffico del Messico, ma e’ molto distante dalla multa di 1.900 milioni di dollari comminata alla HSBC nel 2012 per aver aiutato i propri clienti a trasferire soldi sospetti in Messico, Iran, Siria o Arabia Saudita.
La sanzione a Radobank arriva dopo due mesi che un ex-vicepresidente della stessa banca, George Martin, ha accettato di collaborare con gli investigatori sulla presunta responsabilità della banca per non aver avuto adeguate misure di sicurezza contro il riciclaggio di denaro. I procuratori sostengono che tra il 2009 e il 2012, Rabobank ha fatti circolare nei suoi conti circa 370 milioni di dollari in contanti che non è possibile rintracciare, ma che provenivano dal Messico e da altri luoghi.
"Quando Rabobank ha appreso che un numero significativo delle transazioni dei suoi clienti aveva a che fare col traffico internazionale di narcotici, col crimine organizzato e con attività di riciclaggio di denaro, ha scelto di guardare dall'altra parte e di coprire le carenze", ha detto John Cronan del Dipartimento di Giustizia. in una dichiarazione. "Peggio ancora, Rabobank ha preso provvedimenti per impedire al regolatore di esaminare quelle stesse carenze", ha aggiunto.
La filiale di Calexico di Rabobank, situata a due isolati dal confine tra Stati Uniti e Messico, è diventata la filiale con il più alto rendimento in quella contea meridionale della California a causa dei depositi in contanti provenienti dal Messico, secondo il Dipartimento di Giustizia. La banca ha mantenuto un "elenco verificato" di clienti le cui transazioni sospette non dovrebbero essere riviste, anche se hanno generato avvisi dai sistemi di controllo interni. L'elenco è passato da 10 clienti nel 2009 a oltre un migliaio nei successivi tre anni.
La politica della banca in quel momento ha impedito indagini interne su transazioni sospette, come richiesto dalla legge, sebbene la banca ricevesse avvisi "regolari" sulle transazioni effettuate dai clienti e dai conti ad alto rischio, secondo i pubblici ministeri. Inoltre, i dirigenti della banca hanno ostacolato un'indagine da parte del Dipartimento del Tesoro nel 2012 mentendo agli esaminatori e licenziando i dipendenti interrogati internamente.
Rabobank è già stata sanzionato nel 2006 e nel 2008 per "questioni quasi identiche", ha detto il Dipartimento di Giustizia.
(agenzie varie)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori