testata ADUC
 EUROPA - EUROPA - Lotta al narcotraffico. Intesa Gdf Italia con Albania
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
14 febbraio 2019 8:05
 
Nel 2018 il fenomeno della coltivazione della marijuana in Albania si e' drasticamente ridotto scendendo a meno di un ettaro di superficie: lo rivelano i dati della Guardia di Finanza italiana che dal 5 aprile fino al 31 ottobre 2018, ha effettuato sorvoli su oltre il 25 per cento del territorio albanese. In tutto sarebbero 27 le piantagioni identificate con sole 675 piante di cannabis sativa distrutte. Mentre grazie ai controlli in loco della polizia albanese sono state distrutte oltre 35 mila piante, ossia 50 per cento in meno rispetto al 2017. Si tratta del secondo anno consecutivo in cui il fenomeno e' venuto meno grazie all'impegno della polizia locale, la quale ha svolto anche un intensa campagna di prevenzione, con oltre 19 mila controlli effettuati su tutto il territorio. Piu' di 100 le persone fermate e arrestate.
I dati degli ultimi due anni, contrastano con quelli del 2016, quando il fenomeno invece ha visto una forte espansione in quasi tutto il territorio, con oltre 2.086 le piantagioni identificate su una superficie di piu' di 213 ettari. Mentre il numero delle piante distrutte e' stato di circa 2,6 milioni. "Il successo e' risultato di una stretta cooperazione con le autorita' italiane, il nostro principale partner", ha dichiarato nella conferenza della pubblicazione dei dati, il direttore generale della Polizia albanese, Ardi Veliu, ringraziando la Guardia di Finanzia, l'ufficio di collegamento della polizia italiane e la Seconda universita' di Napoli che ha elaborato le informazioni ottenute dal monitoraggio aereo.
"Il 2017 ha segnato un importante successo nella lotta alla coltivazione della marijuana. Il 2018 invece rappresenta un momento storico", ha dichiarato da parte sua il ministro dell'Interno, Sander Lleshaj, aggiungendo che "il raggiungimento di questo successo e' dovuto anche al fatto che non si e' trattato di una lotta contro le piante di cannabis sativa, ma del contrasto ai gruppi criminali che hanno organizzato tale attivita'". Un altro dato importante, oltre alla riduzione della coltivazione della marijuana, e' stato anche quello relative al traffico verso l'Italia. Nel 2017, le quantita' di cannabis sativa sequestrate in Italia ammontarono a 34,6 tonnellate. Nel 2018 invece, sono state solo 6,6 tonnellate.
(Nova)
 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori