testata ADUC
 COLOMBIA - COLOMBIA - Ex-vicepresidente nega collusione con cartelli droga
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
18 gennaio 2019 9:36
 
L'ex vicepresidente ed ex direttore della polizia della Colombia, il generale Oscar Naranjo, ha definito "menzogne" le dichiarazioni rilasciate dal narcotrafficante Alex Cifuentes Villa, durante il processo al signore della droga messicano El Chapo Guzman, secondo cui il criminale avrebbe pagato una tangente mensile al funzionario colombiano in cambio di protezione per la sua famiglia. "Francamente qui ci troviamo di fronte a menzogne, che cadono quando l'evidenza dei fatti mostra che e' vero il contrario", ha detto Naranjo, che ha ricoperto la carica di vicepresidente della Colombia nell'ultimo periodo del governo di Juan Manuel Santos. All'udienza di ieri a New York contro Guzman, il colombiano Cifuentes, che ora collabora con la procura degli Stati Uniti nel processo contro il boss mafioso messicano, ha parlato di tangenti pagate a Naranjo e ad altri militari del suo paese. Il narcotrafficante ha affermato di aver trasferito 50.000 dollari a membri dell?Aeronautica Colombiana in cambio di dati di navigazione aerea e di aver pagato l'ex capo della polizia per proteggere i suoi parenti in Colombia. Naranjo ha ricordato che durante il suo mandato come direttore della polizia locale ha "fatto emergere" la "carriera criminale" di quello che ha definito il "clan di Cifuentes Villa". "Se avessi protetto questa famiglia in cambio di denaro, la cattura di Dolly Cifuentes non sarebbe mai avvenuta, sorella della persona che oggi dichiara queste menzogne", ha detto l'ex vicepresidente, aggiungendo di non conoscere le "ragioni" che hanno portato Cifuentes Villa a "mentire" contro di lui e spera che le autorita' statunitensi chiariscano questa vicenda. "Cio' di cui sono certo e' che le autorita' nordamericane, che conoscono bene la mia condotta, chiariranno questo problema", ha affermato Naranjo. Il cosiddetto "clan Cifuentes Villa" non e' altro che un gruppo di fratelli che erano legati a cartelli della droga, da Pablo Escobar a Chapo Guzman, e almeno due dei suoi membri, Lucia e Dolly Cifuentes Villa, sono stati arrestati in Colombia quando Naranjo era direttore della polizia.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori