testata ADUC
 USA - USA - Crisi oppioidi. Transazione di 3 mld Usd per chiudere cause
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
29 agosto 2019 8:16
 
La famiglia Sackler sarebbe pronta a cedere Purdue Pharma e a versare 3 miliardi di dollari per chiudere le oltre 2.000 cause in corso contro di lei e la sua azienda farmaceutica, accusata di essere tra le responsabili della crisi degli oppioidi negli Stati Uniti; lo riferisce una fonte del New York Times, a conoscenza dei termini dell'accordo. La valutazione totale sarebbe tra i 10 e i 12 miliardi di dollari; le prime indiscrezioni sul possibile accordo erano emerse ieri. L'intesa dovrebbe portare alla ristrutturazione della societa' e alla sua trasformazione in un fondo; i profitti generati dalla vendita dei farmaci, tra cui l'OxyContin, andrebbero agli Stati, alle citta' e alle comunita' che hanno fatto causa a Purdue. La societa' si impegnerebbe anche a fornire gratuitamente i suoi farmaci per contrastare la dipendenza da oppioidi. L'overdose di oppioidi sintetici, principalmente il fentanyl - 50 volte piu' potente dell'eroina - ha provocato, negli Stati Uniti, la morte di 67.000 persone tra il 2013 e il 2017.

 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori