testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Consumo droghe. Dpa mette sull'allerta da vari pericoli legati al trasporto con ovulatori
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
24 dicembre 2010 14:27
 
Il Dipartimento politiche antidroga, guidato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi, si congratula con la Guardia di Finanza per gli arresti degli 'ovulatori' a Verona, informando che "nei giorni scorsi ha ricevuto una segnalazione di una operatrice sanitaria dell'emergenza, che ha assistito al recupero degli ovuli presso un nosocomio della citta' veneta".
Per il Dpa, "e' giusto, anche se estremamente terrificante, che i consumatori di droga sappiano cosa c'e' dietro a ogni bustina di dose che comprano. Gli ovuli non solo vengono ingoiati da persone spesso sieropositive o portatrici di epatite C o B o di tubercolosi, come l'ovulatore segnalatoci dall'operatrice sanitaria; ma vengono per di piu' espulsi in un misto di escrementi e sangue infetto".
Gli ovulatori presi a Verona "trasportavano non solo cocaina ma anche hashish e quindi e' giusto che i consumatori di queste sostanza sappiano che cosa introducono nei loro corpi. I consumatori di droga rischiano cosi' la vita in maniera doppia, non solo per i danni provocati dal consumo ma anche per le modalita' in cui viene immessa la droga sul mercato".
Inoltre, "non possiamo dimenticare che ogni dose comprata finanzia organizzazioni criminali violente che calpestano quotidianamente i diritti umani, sopratutto delle persone piu' indigenti e indifese a vantaggio dei loro guadagni".
Ricorda il Dipartimento politiche antidroga: "Grazie al sistema nazionale di allerta precoce voluto da Giovanardi, si stanno portando avanti azioni di prevenzione mirate non solo all'identificazione di nuove sostanze immesse nel mercato ma anche alla individuazione precoce delle attivita' illecite, come per esempio i rave party al fine di poterle segnalare tempestivamente alle forze dell' ordine".
Giovanni Serpelloni, capo del Dpa, assicura che il Dipartimento 'continuera' a utilizzare, seguendo le indicazioni del sottosegretario Giovanardi, tutti gli strumenti che l'ordinamento mette a disposizione per contrastare la promozione e la diffusione delle droghe. Non ci stancheremo mai di ricordare come l'uso di tali sostanze, oltre che illegale, sia dannoso per la salute di che le assume".
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori