testata ADUC
 CILE - CILE - Cannabis terapeutica. Via libera da parte del presidente della Repubblica
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
6 dicembre 2015 17:40
 
La presidente del Cile, Michelle Bachelet, ha autorizzato il trattamento e la vendita di farmaci derivati dalla cannabis.
Bachelet ha firmato un decreto che stabilisce che l'Instituto de Salud Publica “potra' autorizzare e controllare il consumo di cannabis, resina di cannabis e tinture sempre di cannabis per preparare prodotti farmaceutici di uso umano”.
Il decreto, che apre la porta perche' la marijuana esca dalla lista delle droghe pesanti, aggiunge che i farmaci derivati da questa pianta “potranno essere venduti pubblicamente in farmacie o laboratori dietro l'esibizione di ricetta medica e relative verifiche di autenticita' della stessa”.
La marijuana e' attualmente nella lista 1 delle droghe pesanti, e questo presuppone che coltivazione e possesso siano penalizzati con condanne che vanno da cinque a dieci ani di carcere.
Il Parlamento cileno sta esaminando un progetto di legge per depenalizzare la coltivazione ad uso personale della marijuana, sia per medica che ricreativa.
Il progetto, risultato di una mozione parlamentare di deputati di vari partiti, autorizza la coltivazione fino a sei piante per ogni abitazione, il consumo terapeutico su prescrizione medica e il possesso di massimo 10 grammi per consumo privato e senza nessun tipo di autorizzazione. Il Governo cileno propone di ridurre a due grammi il possesso di marijuana per consumo privato e una sola pianta per l'autocoltivazione.
Il consumo di marijuana e' entrato nel dibattito nelle ultime settimane dopo la decisione di un tribunale della famiglia che ha proibito ad un madre di allattare al seno la sua figlia nata di recente e di restringerle le visite poiche' questa stessa mamma aveva ammessi di aver consumato cannabis una settimana prima del parto. La madre si era giustificata che questo consumo le serviva per calmare il dolore ad un braccio e, di conseguenza, il tribunale, lo scorso 1 dicembre, ha sospeso il provvedimento che la separava dal suo bimbo. 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori