testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Cannabis terapeutica e leggi regionali. Appello ai candidati della Sicilia
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
24 ottobre 2012 10:09
 
Un appello firmato da esponenti radicali e dell'Ascia (Associazione per la sensibilizzazione sulla canapa autoprodotta), con l'adesione di 'Pazienti impazienti Cannabis' e Associazione Luca Coscioni, per chiedere ai dieci candidati alla presidenza della Regione siciliana di adoperarsi per approvare una legge regionale sull'uso terapeutico della cannabis.
'Da anni - si legge nell'appello - la scienza medica ha dimostrato le proprieta' benefiche della cannabis nella cura e nel trattamento di numerose patologie, anche gravissime, e nel 2007 il ministero della Salute ha inserito i principi attivi della cannabis nella tabella delle sostanze dotate di riconosciuta efficacia terapeutica. In Italia il diritto di curarsi con questi medicinali sulla carta e' riconosciuto, ma di fatto e' ostacolato da procedure complicatissime e costose'.
Una mozione e' stata presentata alla Camera dalla deputata radicale Rita Bernardini, 'che da piu' di quattro mesi - scrivono i firmatari dell'appello - sta conducendo un'azione di disobbedienza civile finora vergognosamente ignorata dai media italiani. Le Regioni, nel quadro delle leggi nazionali vigenti, hanno la possibilita' di intervenire. E' avvenuto recentemente in Toscana, in Liguria e in Veneto. In Sicilia, invece, non c'e' ancora un'apposita legge. La questione e' assente dal dibattito pubblico'. L'appello e' firmato da Gianmarco Ciccarelli, Donatella Corleo, Giuseppe Nicosia, Ina Verdiana Cilona, Giancarlo Ciulla, Saro Visicaro.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori