testata ADUC
Afghanistan. Per Andreotti c'e' Bin Laden dietro al narcotraffico
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
25 luglio 2005 14:38
 
Il ritorno al narcotraffico in Afghanistan dietro Osama Bin Laden. Il senatore a vita Giulio Andreotti interviene nella discussione generale sul decreto della partecipazione italiana alle missioni internazionali, che si e' aperta in tarda mattinata in Senato, e l'attenzione dell'ex premier si concentra sull'Afghanistan e l'oppio, anzi su chi ha distolto Bin Laden dagli "ozi di Londra" per spingerlo sulla via della "crociata". "Badate che i dati ufficiali dell'Onu, non quindi di un giornalista o di un informatore, attestano che i Taliban hanno fatto indubbiamente delle cose atroci, certo, nessuno li rimpiange, ma erano riusciti a smantellare le colture di oppio e a dare un taglio fortissimo al narcotraffico, che e' invece fortemente aumentato oggi rispetto a quello che era prima. Allora, non vorrei essere maligno, ma mi chiedo se forse, quando si e' distolto dalla dolce vita a Londra Bin Laden per fare il crociato e andare a liberare l'Afghanistan, in fondo dietro non ci fosse la spia del narcotraffico".
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori