testata ADUC
Cannabis terapeutica per i nostri cuccioli
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
21 dicembre 2018 12:22
 
La cura degli animali domestici basata sulla CBD (la componente non psicoattiva della cannabis) ha una sua primizia in Europa. Una partnership tra un'azienda australiana-svizzera, Cresco Pharma, con una delle più importanti società farmaceutiche veterinarie al mondo, Virbac, porterà a vendere i derivati della cannabis per uso veterinario sia in Svizzera che in Lichtenstein a partire dal secondo trimestre del 2019.
Perché il CBD viene utilizzato per gli animali domestici?
Proprio come gli esseri umani, lgli esperimenti e alcuni primi studi, suggeriscono che il CBD può alleviare l'ansia degli animali: dalla sensibilità ai rumori forti, alla caduta dei peli causata dallo stress. Inoltre, può essere utilizzato dai proprietari di animali domestici per aiutare i loro familiari pelosi a far fronte al dolore e all'osteoartrite.
La ricerca sull'impatto di questi farmaci sugli animali domestici, tuttavia, è ancora più scarsa di quanto non sia per gli esseri umani.
Il CBD è innocuo per gli animali domestici (in particolare cani e gatti). A differenza del TH (la componente psicoattiva della cannabis), che non è raccomandato in nessuna forma per gli animali, i proprietari di animali domestici interessati possono almeno provare questo approccio per gli animali in difficoltà che non sembrano beneficiare di altri trattamenti.
(ICBC)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori