testata ADUC
Aiuto violazione art.75. Guida in stato di ebbrezza
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
28 novembre 2015 0:00
 
Nel giugno 2015 sono stata fermata per guida in stato di ebbrezza, seconda fascia, e dopo 4 mesi di sospensione cautelativa e esami negativi in CML ho avuto un foglio sostitutivo della patente in attesa del processo. Il 20 novembre vengo fermata a piedi dai carabinieri che trovano 1g di marijuana e contestano art.75 e basta dato che al momento non guidavo, ma mi ritirano il permesso provvisorio di guida.
Ora come funziona? In teoria dopo un mese dovrebbe essere possibile riavere la patente, ma a me la ridaranno comunque o no per il precedente di guida sotto effetto di alcool? E la prossima volta in CML mi faranno anche il tossicologico?
Mi potete dare delle informazioni su quale sia l'iter da seguire?
Grazie mille
Federica, da Robecchetto C/i (MI)

Risposta:
la sospensione della patente va da 1 a 3 mesi, e viene disposta dal prefetto. Quest'ultimo, se "ricorrono elementi tali da far presumere che la
persona si asterra', per il futuro, dal commetterli nuovamente", potrebbe addirittura evitare la sospensione della patente e limitarsi ad un semplice ammonimento. E' però possibile che, avendo avuto il recente episodio della guida in stato di ebbrezza, il prefetto non ritenga che sia sufficiente l'ammonimento e disponga quindi la sospensione da 1 a 3 mesi. Ma non può fare di piu' e lei avrà diritto a riavere la patente una volta che è stato scontato il periodo di sospensione.
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori